Del mare la distanza: su Repubblica

(Sulla) “rivoluzione vocale” di Sassolini ha la sua influenza la consolidata collaborazione con la poetessa Monica Matticoli. È come se la ricerca peculiare sulla parola, e i suoi ritmi interni più nascosti, avesse richiamato la vocalità di Sassolini ad una pacatezza che si fa afflato melodico, e allo stesso tempo a un’incisività interpretativa di grande empatia. C’è qualcosa, nell’assaporare le frasi per poi restituirle all’ascoltatore, che ricorda de André: il racconto ne esce rafforzato, come è giusto che sia visto che il disco affronta un tema cruciale quale la memoria, il non dimenticare come atto che, in questi tempi di oblio e di altrettanto facili revisionismi, diventa atto politico. (…)

Fulvio Paloscia, MusicBox, Repubblica, Firenze, 5 ottobre 2017

 

Annunci